La nostra casa, lo Mommsenstadion

Intitolato allo storico tedesco premio Nobel per la letteratura Theodor Mommsen (1817–1903), il Mommsenstadion, posto sotto tutela del patrimonio artistico, è sin dalla fine della Seconda Guerra Mondiale la patria del Tennis Borussia, esattamente come lo era stata in precedenza per lo Sport Club Charlottenburg (SCC).

Come risarcimento per le installazioni del SCC nel 1930 sono stati costruiti l’edificio della tribuna, progettato da Forbat e Scheim, il campo sportivo e la pista di carbonella; costruzioni all’epoca soddisfacenti per quanto riguarda le esigenze sportive. L’estesa facciata dell’edificio della tribuna, lunga 104 m con tre piani, è divisa da due trombe di scale di forma ellittica. Sopra le entrate sono installate delle intelaiature di ferro ricoperte completamente di vetro, che lasciano intravedere le scale arcuate. All’interno della costruzione della tribuna nella parte settentrionale vi è un’ampia sala che viene usata come palestra. Altre modifiche strutturali sono state compiute durante i lavori del 1950-1956 per il restauro dei danni subiti durante la Seconda Guerra Mondiale. Infine, dal 2000 lo stadio possiede un tabellone elettronico.

Lo stadio ha una capienza di circa 15.000 posti, di cui 1.800 in tribuna coperta. Per motivi di sicurezza la capacità è stata limitata dal DFB a 11.500 posti.

I tifosi del TeBe si radunano dal 1999 nel settore E di fronte al rettilineo, i tifosi ospiti hanno sufficiente spazio nel settore F.

Le partite della seconda squadri si effettuano sui campi della Julius-Hirsch-Sportanlage (Harbigstraße) o nella Hans-Rosenthal-Sportanlage (Kühler Weg).

Coprire: © 11FREUNDE magazine

Follow TeBe...

tebe@facebook tebe@twitter tebe@flickr tebe@youtube

Partner von TeBe...

Alle Sponsoren